Manifestazione unitaria…

                               anggi una associazione per la tutela delle guardie particolari giurate                  14233003_1290369590975649_5581545838504459086_n              0feda2e488d5e0a824f78af1d278b8b1_400x400                 29433180_1901645736513828_709465113387597824_n                29467971_1901645673180501_3397491170346008576_n               29425355_1901659193179149_3469223802863353856_n

 

Si sono svolte con successo ed entusiasmo le sei manifestazioni presso le maggiori città italiane, con cui A.G.R.I. (associazione proponitrice), unitamente alle due altre associazioni professionali: A.N.G.G.I. e A.N.G.P.G. uniformemente al contributo fattivo delle due segreterie nazionali del sindacato autonomo e indipendente SAVES e CSE e l’ausilio personale del segretario provinciale SINALV CISAL di Lecce, sono state ricevute, per mezzo delle loro delegazioni tecniche,  dai funzionari istituzionali competenti, nei sei uffici del palazzo del Governo delle rispettive città: Roma, Milano, Napoli, Bari, Genova e Palermo.  Tutti gli incontri sono stati inficiati da una disponibilità istituzionale al confronto che, in alcune realtà prefettizie, hanno visto prevalere una palese espressione di stima per l’iniziativa intrapresa e per il contenuto della disamina tecnica presentata. Tutte le Prefetture coinvolte hanno poi manifestato l’intenzione di dare seguito alle richieste associative, informando il Ministero dell’Interno sulle istanze portate all’ attenzione e nelle realtà di Bari, Milano e Roma, i funzionari hanno richiesto, un supplemento documentale con cui vengono esplicitati, a livello locale e regionale,  tutte le situazioni degne di attenzione istituzionale, in maniera da poter intervenire in maniera puntuale e mirata. Particolare interesse ha assunto l’iniziativa presso la Prefettura di Napoli, con cui Il Prefetto e Il Questore della città partenopea, hanno indetto alle ore 10:00 un tavolo concertativo, allargando di fatto il focus argomentale a tutte le parti sociali. Tutti gli interessati hanno manifestato la necessità di garantire il rispetto degli obblighi contrattuali, normativi e l’esigenza di una maggiore attenzione sugli aspetti della sicurezza sul lavoro, nonché velocizzare l’iter per i rinnovi dei titoli di Polizia. Il referente AGRI Vincenzo Guarino ha poi posto la posizione tecnica della nostra associazione rispetto al progetto “mille occhi sulla città” quale modello di sicurezza che non garantisce la serenità operativa degli operatori privati, ma anzi li sottopone a ulteriori rischi senza i dovuti strumenti e gli immediati supporti operativi. Anche in questo caso le istituzioni partenopee hanno recepito le istanze presentate, manifestando la piena volontà di avviare una nuova fase di controlli e di verifiche direttamente sul campo.Tutte i sodalizi coinvolti hanno manifestato la volontà di continuare il percorso collaborativo avviato e di incidere ulteriormente a livello di settore, promuovendo contenuti tecnici di supporto nella regolarità organizzativa e gestionale degli istituti di vigilanza, proponendo soluzioni che vanno incontro alle esigenze di riconversione professionale. Ulteriori novità si avranno subito dopo lo sciopero generale del 4 maggio.

 

Le Segreterie A.N.G.G.I. – A.G.R.I –  A.N.G.P.G.

Vai alla barra degli strumenti