FACCIAMO CHIAREZZA…

A.N.G.G.I.

Ci dispiace polemizzare con alcuni colleghi,ma ci amareggia ancor di più polemizzare con chi “dovrebbe ” o almeno si spera tutelare i lavoratori,né tanto meno ci piace sottolineare titoli di legge,che tra l’altro chi è del mestiere dovrebbe o almeno c’è l’auguriamo avere ampia e diffusa conoscenza;
A questo punto riteniamo iper doveroso nei confronti in primis degli operatori del settore e dei nostri associati ,di rispondere alle varie critiche ( augurandoci che siano amichevoli) che addirittura si arrivati a dire:

vendere falsi illusioni circa il registro presso le prefetture per le G.P.G.;

Il 04 agosto 2008 con decreto Presidenziale n. 153 veniva pubblicato su gazzetta ufficiale il nuovo regolamento di modifiche al titolo lV del T.U.L.P.S. che riguarda prettamente gli istituti di vigilanza e le G.P.G. : al punto E veniva inserito il nuovo testo dell’articolo 252-Bis che recita che le G.P.G. sono iscritte ( verbo principale : iscrivere ; verbo servile : essere ; modo : indicativo; TEMPO : PRESENTE e no FUTURO quindi no “saranno”) in un apposito registro dove saranno annotati i servizi svolti verso altri istituti,la formazione acquisita e ecc ecc……

Nelle disposizioni finali viene data la tempistica di 180 giorni affinché sia gli i.v.p. che le amm.ni attuino tale regolamento.

Or bene dal 2008 ad oggi sono passati ben otto lunghi anni ,senza contare il rafforzamento di tali provvedimenti dati dal famoso decreto Maroni (D.M. 269/2010).

Ancora di più a rafforzamento della nostra legittima richiesta , basta consultare il vademecum della G.P.G. Incaricata di Pubblico Servizio pag. 95 – 96 ,predetto testo adottato anche dal Ministero degli interni in collaborazione con l’Ente Bilaterale della Vigilanza Roma ,commentato anche dal Prefetto Giulio Cazzella ,all’epoca Direttore della Scuola Superiore di Polizia ,dove viene spiegato il fine sociale del REGISTRO in questione,nato per l’appunto per favorire il reimpiego delle Guardie Giurate disoccupate.

È Quindi una legge dello stato, ed il Prefetto che ricordiamo essere un AUTORITÀ,ha tutte le competenze giuridiche per applicare tale decreto,come tra l’altro applica tutte le leggi riguardanti gli istituti di Vigilanza Privata.

Quindi Care G.P.G. ,cari dissidenti e cari critici del momento, A.N.G.G.I. ha promosso questa iniziativa non perché può risultare essere fattibile,ma perché già lo è,dobbiamo mobilitarci perché venga applicata, è un nostro sacro santo diritto.

Quindi smettiamola cari amici dissidenti e critici di postare commenti infondati e non costruttivi,che non portano a niente perché senza alcuna base.

La nostra iniziativa è comunque un intervento diretto a tutelare i lavoratori G.P.G. ed a spazzare il mercato delle assunzioni a piacere e chi vuole intendere intenda.

NOI siamo aperti a tutte le G.P.G.

NOI siamo per la tutela della G.P.G. essendo anche noi delle G.P.G.

Unitevi alla nostra battaglia che poi è la battaglia di ogni G.P.G., siete i benvenuti

A.N.G.G.I. c’è sempre!!!!!!!

Segreteria Regione Campania

Vai alla barra degli strumenti